DBM Servizi - al fianco delle imprese e del cittadino
> Corsi di Sicurezza sul Lavoro a Roma

Corsi di formazione

Corsi di formazione

In base alla legge attualmente in vigore, ogni datore di lavoro ha l'obbligo di provvedere alla formazione dei propri lavoratori in materia di sicurezza sul lavoro. La normativa prevede altresì che vengano redatti tutti i documenti specifici che sono richiesti per determinate tipologie di attività e impone infine una formazione mirata per tutte quelle figure che hanno dei ruoli di responsabilità nel campo della sicurezza. DBM Servizi si occupa di tutto questo e coadiuva piccole e grandi aziende nel disbrigo di tutte le pratiche relative alla sicurezza, oltre che nell'organizzazione dei diversi corsi previsti per legge.

Attualmente è in vigore il Testo Unico sulla Sicurezza sul lavoro, il D.Lgs. 81/08, che deve essere necessariamente rispettato e che prevede una serie di obblighi che il datore di lavoro è tenuto a rispettare. Si parla di messa a norma dei locali in cui vengono svolte le diverse attività, così come di controlli da effettuare sugli stessi, della redazione di specifici documenti e soprattutto della formazione interna delle varie figure di responsabilità così come degli stessi lavoratori e dei dirigenti. La gestione di tutti questi aspetti non è per nulla semplice, soprattutto per quanti non sono esperti di queste tematiche, come la maggior parte dei datori di lavoro.

Ecco allora che la DBM si propone per un'assistenza specifica, offrendo corsi di formazione di alto livello e certificati. Organizzare dei corsi specifici per le diverse figure che per legge sono tenute a frequentarli non è affatto cosa banale. Occorre predisporre e argomentare i contenuti in modo chiaro e semplice ma estremamente tecnico e professionale allo stesso tempo. Ci si deve rapportare infatti a diverse tipologie di persone, dagli operai ai dirigenti d'azienda ed è per questo che i diversi corsi devono tenere conto delle specifiche esigenze di tutte queste figure.

I corsi sulla sicurezza sul lavoro della DBM Servizi

A cosa serve il corso sulla sicurezza sul lavoro? Questa è la domanda più comune che i datori di lavoro e gli stessi lavoratori si pongono quando si vedono costretti ad effettuare tali corsi. La formazione nel settore è finalizzata a mettere al corrente il più possibile il lavoratore su quelli che sono i possibili rischi che lo stesso potrebbe incontrare sul luogo di lavoro. La sicurezza è molto importante e non può essere in alcun modo sottovalutata. Ecco perché è fondamentale che questi corsi siano organizzati e tenuti da chi per professione si occupa di ciò e si tiene costantemente aggiornato su quelle che sono le novità in materia e le ultime normative. Se il lavoratore non può che trarre vantaggi dai corsi per la sicurezza sul lavoro, al contempo il datore di lavoro non può permettersi di evitarli, dato che in caso di inadempimento la legge prevede delle sanzioni molto pesanti. Si parla infatti di una multa che può andare dai 2000 ai 4000 euro ed è prevista persino la condanna penale, con l'arresto.

Corsi per sicurezza sul lavoro obbligatori: ecco le principali tematiche che vengono trattate

Nell'ambito dei corsi per la sicurezza sul lavoro vengono trattate una serie di tematiche, tutte di fondamentale importanza per chi opera in determinate tipologie di aziende e deve porre costante attenzione alla propria sicurezza e a quella delle persone che sono al suo fianco. Le lezioni prevedono innanzitutto una parte generale di corso sulla legislazione che è attualmente in vigore e sulle norme che regolano al giorno d'oggi il mondo del lavoro. Per completare questo aspetto vengono illustrati nello specifico i ruoli di tutti coloro che operano attivamente nel campo della sicurezza all'interno delle aziende. Parliamo nello specifico di figure quali il Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP) e il Rappresentante lavoratori per la sicurezza (RLS).

I lavoratori devono essere formati anche sulla segnaletica che viene utilizzata in azienda, perché è proprio quest'ultima che li aiuta ad evitare spiacevoli incidenti. La segnaletica infatti va ad affiancarsi a tutte quelle misure di protezione applicate a livello sia collettivo che individuale nei confronti dei lavoratori. Con la segnaletica all'interno dell'azienda si vanno ad evidenziare a tutti coloro che la frequentano gli eventuali pericoli, i rischi in cui si potrebbe incorrere, ma soprattutto si danno delle informazioni fondamentali, come ad esempio l'indicazione delle eventuali uscite di sicurezza, della presenza o meno di mezzi di soccorso e via dicendo. Ecco perché i lavoratori devono essere in grado di leggere e interpretare correttamente quello che i segnali stessi stanno ad indicare. Solo in questo modo, infatti, saranno capaci di distinguere tra le diverse tipologie di cartelli, quelli di avvertimento, di prescrizione, di divieto, di salvataggio e infine quelli antincendio. Nell'ambito del corso, gli insegnanti mettono i lavoratori a conoscenza di quelli che sono visivamente gli elementi preponderanti nella distinzione tra l'una e l'altra tipologia, che si effettua prevalentemente in base al colore. Il rosso ad esempio indica il divieto, mentre il verde corrisponde ai cartelli di salvataggio. L'immediata identificazione visiva è molto importante, soprattutto quando ci si trova in situazioni di emergenza.

Ancora più particolare è il discorso per determinati ambienti di lavoro che richiedono al loro interno specifiche segnaletiche. In corrispondenza delle cabine elettriche, ad esempio, devono essere posizionati appositi cartelli che le segnalino e che indichino in maniera esplicita il pericolo che corre chi si avvicina. La stessa cosa vale per eventuali depositi di bombole del gas o altre sostanze che potrebbero generare un pericolo. Specifici cartelli andranno a vietare ad esempio determinati comportamenti all'interno di ambienti in cui gli stessi non possono essere tenuti. Il divieto di fumare in uffici pubblici è uno di questi, così come il divieto di utilizzare gli ascensori interni in caso di incendio. Tutti questi aspetti vengono approfonditi con il corso sulla sicurezza sul lavoro gestito dalla DBM Servizi.

Corsi sicurezza sul lavoro: chi deve farli all'interno dell'azienda?

Ai corsi di formazione sul tema della sicurezza sul lavoro partecipano tre categorie di soggetti: i lavoratori, i dirigenti e preposti e infine i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza. Vi sono poi i corsi sulla sicurezza per datori di lavoro, che sono invece finalizzati ad istruire al meglio proprio coloro che hanno l'obbligo di formare i dipendenti e che quindi devono essere a loro volta fortemente competenti in materia. Solo dopo aver ricevuto una corretta formazione, infatti, il datore di lavoro sarà davvero in grado di valutare quali potrebbero essere i rischi più forti legati all'attività che si svolge nella sua azienda. La valutazione è infatti il primo passo verso la successiva eliminazione dei rischi stessi, che può configurarsi come una riduzione alla fonte di quanto risulta essere eccessivamente pericoloso, oppure come una sostituzione di tutto ciò che può creare potenzialmente pericolo per i lavoratori.

Il datore di lavoro deve essere a conoscenza del fatto che è sua responsabilità quella di mettere a norma i luoghi di lavoro, facendo in modo che gli stessi risultino essere sicuri. Questo significa assicurarsi che tutti i locali siano conformi ai requisiti richiesti dalla legge, che venga effettuata la regolare manutenzione e pulitura delle apparecchiature e che si proceda all'accertamento della non sussistenza di potenziali pericoli prima che ai lavoratori stessi sia consentito l'accesso alle strutture in questione.

Nell'ambito degli specifici corsi di formazione vengono per l'appunto descritte e approfondite tutte le procedure da mettere in atto per assicurare la protezione di chi opera all'interno dei luoghi di lavoro. Sempre per quanto riguarda i datori di lavoro e la loro formazione specifica in materia, non tutti sanno che la legge prevede che oltre alla formazione iniziale siano previsti, anche se solo in determinati casi specifici, dei corsi periodici di aggiornamento che mettano a conoscenza il datore di lavoro di tutte le novità sopraggiunte in materia.
I corsi di aggiornamento del datore di lavoro sono strettamente legati al numero di lavoratori che si trovano alle dipendenze di quest'ultimo. Quelle che devono sottostare a norme più ferree sono le aziende con più di 50 dipendenti. Qui la formazione annuale di aggiornamento prevede che il datore di lavoro dedichi almeno 8 ore in un anno all'approfondimento di queste tematiche e alla valutazione delle eventuali innovazioni che si potrebbero introdurre in azienda per ridurre i rischi.

Il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è annoverato tra le cosiddette figure speciali alle quali la legge attualmente in vigore destina una formazione specifica ed obbligatoria in tema di sicurezza sul lavoro. Con gli appositi corsi questa figura viene messa a conoscenza di quelli che sono tutti gli argomenti concernenti il controllo del luogo di lavoro, la redazione del Documento di Valutazione dei rischi e tutti quegli aspetti che gli consentono di rapportarsi con i lavoratori e di comprendere le problematiche che quotidianamente si riscontrano nei luoghi di lavoro. La formazione della figura di RLS tramite corsi gestiti professionalmente è una garanzia che consente al datore di lavoro di poter attestare con certezza le competenze acquisite dal rappresentante.

Così come il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, anche il Responsabile della sicurezza deve essere formato affinché le sue competenze vengano regolarmente certificate. L'obbligo di formazione di questa figura ricade ancora una volta sul datore di lavoro, il quale deve provvedere affinché egli possa seguire degli appositi corsi. I corsi per RLS sono pensati e strutturati per mettere a conoscenza la figura di responsabile su tutti quelli che sono i suoi obblighi all'interno dell'azienda. Egli deve ovviamente vigilare sulla sicurezza di tutti i lavoratori, valutare se sussistono dei rischi specifici, i quali andranno poi ad essere indicati nello specifico documento di valutazione dei rischi, e infine deve essere formato su quelle che sono le normative vigenti al momento in materia di sicurezza e su quali potrebbero essere le forme di prevenzioni dei rischi da mettere in atto. Insomma, quella che viene offerta con gli appositi corsi è una formazione a 360 gradi che coinvolge i Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza e che è garantita dalla professionalità e dalla competenza dei professionisti che tengono le lezioni.

I corsi sicurezza sul lavoro sono retribuiti per i lavoratori che li seguono?

Un aspetto molto importante legato alla formazione dei lavoratori in materia di sicurezza sul lavoro è quello della retribuzione prevista per la frequenza dei suddetti corsi. La legge prevede nello specifico che ogni ora di frequenza debba essere regolarmente retribuita. Questo significa che i datori di lavoro non possono e non devono organizzare i corsi di formazione al di fuori dell'orario di lavoro senza prevedere per essi un regolare compenso. Se la formazione sulla sicurezza è un obbligo che riguarda tutti i lavoratori, è allora necessario che la stessa vada a beneficio del lavoratore e non lo danneggi in alcun modo.

Cosa offriamo

  • Formazione e informazione lavoratori
  • r.s.p.p. (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione)
  • r.l.s. (Rappresentante lavoratori per la sicurezza)
  • Preposto
  • Antincendio
  • Primo soccorso
  • Montaggio smontaggio e trasformazione ponteggi
  • Trabattelli
  • Lavori in quota (D.P.I. di 3° Livello)
  • Conduzione mezzi meccanici (Accordo stato regioni circolare 13/2012)
  • Nomina R.S.P.P. esterno in tutto il centro Italia

Documenti

  • d.v.r. (Documento valutazione rischi)
  • Valutazioni fonometriche
  • Vibrazioni e rischio chimico

Contattaci
Nome
E-mail
Telefono
Richiesta
Accetto le condizioni sulla Privacy Ai sensi dell'art. 13, D.lgs n. 196/03. I dati personali comunicati con l'invio del presente modulo vengono acquisiti unicamente per l'erogazione dei servizi richiesti dall'utente.